venerdì 20 giugno 2014

Feste e buona educazione


Oggi vorrei parlarvi di un argomento di cui ultimamente sto riscoprendo l'importanza nella vita di tutti i giorni: le buone maniere!

Lo ammetto, fino a qualche anno fa, a parte le regole base di educazione, non mi interessava assolutamente capire come ci si dovrebbe comportare in certe situazioni, lo consideravo parte di un mondo un po' snob che nulla aveva a che fare con la nostra vita di tutti i giorni. 
Poi ho cominciato a seguire e ad appassionarmi a Csaba dalla Zorza, food writer e maestra del ricevere con stile. 



Oggi, quando veramente mi voglio rilassare, apro uno dei suoi libri di cucina e lifestyle (che ho letto decine di volte!), mi immergo in quelle bellissime foto e mi lascio trasportare dal suo mondo e dal suo modo raffinato ed elegante di scrivere.

Cercando notizie su di lei, ho trovato questo articolo nel quale dà consigli su come organizzare al meglio e con stile un buffet per una festa di compleanno. Ok, la festa alla quale si riferisce è pensata soprattutto per gli adulti, ma direi che la sua "lista di ingredienti essenziali per la realizzazione di un buffet" può valere anche per una festa per bambini.

Inoltre, mi sono sempre chiesta, sia come padrona di casa sia come ospite, quando possano iniziare a servirsi dal rinfresco i primi arrivati. A chi non è mai capitato di trovarsi davanti a un buffet ben imbandito e guardarsi attorno per vedere chi avrà "il coraggio" di iniziare a mangiare per primo? Beh, la mia "guru" Csaba afferma che è corretto invitare i primi ospiti a servirsi da soli appena arrivano, se l'allestimento del buffet è terminato.

Rimanendo in tema di buone maniere, come dovrebbero comportarsi i bambini a una festa? Premetto che per me devono essere lasciati liberi di divertirsi ed esprimersi, ma questo non deve far dimenticare, a loro e agli adulti che li accompagnano, la buona educazione. A mio avviso, ci sono alcune semplici regole che possono imparare anche già dai 3/4 anni e che non pregiudicano la loro "libertà". Al giorno d'oggi, i bambini sono troppo spesso maleducati e questo moltissime volte è colpa dei genitori, che permettono loro comportamenti impertinenti o irrispettosi degli altri.

Perciò, sto cercando di insegnare a mio figlio che quando partecipa a una festa (ma non solo!!!), deve sforzarsi di:

- non sputare e lanciare il cibo
- toccare solo quello che poi mangia
- non salire con i piedi sui tavoli (e neanche sedersi sui tavoli)
- non dire parolacce 
- non mancare di rispetto a un adulto
- non giocare con i regali del festeggiato senza chiedergli il permesso.

Su alcuni comportamenti sto ancora lavorando, ma altri fanno già parte del carattere di Cucciolotto per fortuna!

Credo che queste semplici regole siano facili da imparare per i bambini se i genitori hanno la pazienza di insegnarle. Faranno poi parte di loro e forse li aiuteranno a crescere rispettosi degli altri in un mondo che sembra sempre più andare in un'altra direzione.

Siete d'accordo? 
(Immagine Smile-face-wallpaper by Prowny da http://www.morguefile.com/)

3 commenti:

  1. Pienamente d'accordo....lavoro a contatto con bambini supermaleducati tutti i giorni e guardare i genitori mi fa capire molte cose....

    RispondiElimina
  2. Molto d'accordo e sono le stesse che pretendo dai miei figli. Poche regole ma buone e che fanno la differenza, però sapessi quanti ne ho visti salire sui tavoli e a giocare tirandosi il cibo!

    RispondiElimina
  3. Infatti! Magari con i genitori vicini che rimangono a guardare con un sorriso indulgente! Educazione e rispetto andrebbero davvero insegnate fin da piccolissimi!

    RispondiElimina