sabato 7 giugno 2014

Perché organizzare la festa di compleanno a un bambino?





Per me la risposta è semplice: per regalargli qualche ora di divertimento pensato apposta per lui nel suo giorno speciale. E per condividere la sua gioia!

Io e MrTennis abbiamo sempre festeggiato il compleanno di Cucciolotto, fin dal suo primo anno di vita. Quella prima festa è stata organizzata a casa con solamente i parenti più stretti. Ma già l’anno dopo abbiamo affittato una sala per invitare anche gli amici. La scelta è stata obbligata perché il nostro appartamento è piuttosto piccolo, ma non ci siamo mai domandati se era il caso o meno di farla. Come non festeggiare insieme ad amici e parenti una data così importante che ci ha donato e ci dona continuamente tanta gioia! 

Penso però che anche nell’organizzare una festa di compleanno ci vorrebbe buon senso e rispetto per le esigenze del bambino, in relazione alla sua età e al suo carattere. Quando i bambini sono molto piccoli non sempre gradiscono ritrovarsi in mezzo a tanta gente, possono non amare essere al centro dell’attenzione e avere attorno troppa confusione. Ma già dai 3/4 anni le cose cambiano.

Spesso, al giorno d’oggi, organizzare feste di compleanno per bambini è diventato quasi una moda, un metro per misurare il grado di bravura di una famiglia e più sono pompose e pianificate nei minimi dettagli per intrattenere più persone possibile, meglio è.
È come se fosse una gara a chi spende di più, chi ha la torta più grande, chi invita più gente, chi ha la scenografia migliore, ecc. E se non si invitano tutti e non si partecipa a tutte le feste alle quali si è invitati, si è considerati maleducati o peggio. Ma alla fine di tutto? Grandi e piccini rimangono soddisfatti e si sono veramente divertiti?

Io continuerò a organizzare feste per mio figlio perché amo farlo, al meglio delle mie possibilità ma senza esagerare, assicurandomi di divertirmi, che si divertano lui ed i suoi amici e che tutti gli invitati si sentano a loro agio. Inoltre, cercherò di farlo partecipare a quelle feste a cui lui desidererà partecipare. 


Spero di riuscire a insegnargli che deve ragionare con la sua testa e cercare di non essere troppo superficiale. Tutto questo nel rispetto di se stesso e degli altri. E ci devo riuscire anche io! Una bella sfida no?

E voi come la pensate?

(Immagine Happy-ballons by Prowny da http://www.morguefile.com/)

- Aggiornamento al 14 gennaio 2016 - 

4 commenti:

  1. Ciao Manuela!
    Io ho un bellissimo ricordo delle mie feste di compleanno da bambina e voglio trasmettere questo tesoro prezioso anche ai miei bimbi.
    Inoltre, a me le giornate dei loro compleanni risvegliano tutte le emozioni provate nel giorno in cui sono nati e quindi come si fa a non festeggiare??
    Bastano davvero poche cose per rendere i loro faccini felici e sorridenti! ^_^
    Ps: complimenti per aver scelto un tema così speciale per il tuo blog! Se decidi di mettere il gadget dei follower fammi un fischio che vengo ad iscrivermi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Koko, grazie mille per essere passata dal mio blog!
      Anche io ho un bellissimo ricordo delle feste di compleanno che preparava mia mamma per me e mia sorella e forse anche per questo, adesso che sono mamma, adoro organizzarle per mio figlio. La sua gioia mi emoziona e commuove sempre!
      Un abbraccio
      Manuela

      Elimina
  2. Ciao Manuela, senza nemmeno farlo apposta ti ho scritto un commento dove ti dicevo come amo organizzare i compleanni di gabry e tac.... vedo questo post.
    A me piace, mi diverto e cerco di scegliere tutto in tinta e guardando anche il prezzo, che non fa mai male.
    L'ultima festa l'ho organizzata tutta in verde, appena riesco magari metto qualche foto sul blog e ti taggo col tuo blog, che è bellissimo da guardare. un bacione

    RispondiElimina
  3. Bella una festa tutta di un colore!!! Sono proprio curiosa di vedere le foto!

    RispondiElimina