martedì 2 febbraio 2016

Feste di compleanno e socializzazione



Immagine da Morguefile.com

Anche quest'anno, ripetendo l'esperienza dello scorso anno, sto organizzando la festa di compleanno di mio figlio insieme a due suoi compagni della sezione della materna

Sarà il loro ultimo anno insieme prima della scuola elementare e siccome sono molto amici, per loro (ma non solo!) sarà ancora più emozionante. 

Inviteremo nuovamente tutta la sezione e ognuno porterà anche i propri amici personali. Avendo già l'esperienza della volta scorsa, prenotata per tempo una sala abbastanza capiente, non abbiamo per ora grandi ansie o pianificazioni da fare. 


Saremo in pieno periodo di Carnevale per cui anche quest'anno ce la caveremo facendo travestire i bambini e lasciandoli liberi di giocare. Probabilmente presteremo una maggiore attenzione nel proporre anche qualche gioco organizzato, ma questo aspetto lo dobbiamo ancora decidere bene. Vi saprò dire più avanti, per ora le mie "preoccupazioni" più grandi sono la torta, che quest'anno ho deciso farò fare (a tema Star Wars ovviamente!), e i regalini per gli invitati, e qui invece non abbiamo ancora la più pallida idea di cosa proporre.

L'anno scorso avevo fatto io una torta a tema LEGO. Devo dire che, anche se semplice, è stata una soddisfazione ed è piaciuta a tutti, ed era la prima volta che utilizzavo la pasta di zucchero. Però ha richiesto anche un grande impegno. 

Oggi vorrei condividere con voi una riflessione. La festa che abbiamo organizzato lo scorso anno è stata la prima dove erano invitati tutti i bambini della sezione. Eravamo al secondo anno di materna e non era ancora capitato. Perciò è stata una novità anche per questo motivo e un bel momento per conoscere bambini e genitori che magari non si erano mai (o quasi) incrociati. Da lì sono poi partite varie iniziative che abbiamo fatto tutti insieme. 

Questo mi ha fatto riflettere su quanto una semplice festa di compleanno tra bambini possa rappresentare un bel momento di socializzazione.

Certo ci vuole un minimo di impegno da parte di chi organizza e anche di chi partecipa ma il risultato, come è accaduto a noi, potrebbe andare oltre le aspettative di genitori e bambini. A volte basta poco per rompere il ghiaccio.

Magari tenendo conto anche di mettere a proprio agio gli adulti, senza però renderli troppo protagonisti tanto da offuscare festeggiati e bambini, che devono sempre rimanere il centro di tutta la festa.

Quindi mi sento di consigliarvi di buttarvi a organizzare una festa di compleanno per i vostri bambini, anche e soprattutto se non conoscete ancora tanto bene le persone. Magari partite con qualcosa di semplice ma curato. Farete la gioia dei vostri figli e dei loro amichetti, ma creerete anche un momento di condivisione con i loro genitori. Potrebbero nascere amicizie inaspettate.

Se è capitato anche a voi, vi va di raccontarlo nei commenti?

Nessun commento:

Posta un commento