mercoledì 11 gennaio 2017

Biscotti per festeggiare: consigli, ricette, decor


I biscotti sono sempre un'idea buona e versatile
per festeggiare


Buon 2017 a tutti voi!!! 

Dedico questo primo post dell'anno ai biscotti, perché adoro letteralmente farli e mangiarli!!! Soprattutto in inverno una teglia di biscotti appena sfornati è il miglior comfort food che possa immaginare per un pomeriggio con mio figlio. Da quando è nato inoltre, ho iniziato una tradizione per la mia famiglia, addobbando l'Albero di Natale con biscotti di frolla profumata allo zenzero e/o cannella, decorati con glassa bianca o con praline argentate. Profumano tutta la sala e vi assicuro che appesi all'albero si conservano bene, senza muffa, per più di un mese. 

I biscotti si prestano a molti usi, perché oltre ad allietare colazioni e tè pomeridiani, o merende con gli amici, possono essere racchiusi in graziosi pacchettini e regalati, oppure forati con uno stecchino e appesi per decorare. Quest'anno ho provato ad usarli come decorazione anche per la cucina appendendoli un po' ovunque e devo dire che l'effetto è stato sorprendentemente elegante.

Certo usarli come decorazione implica che poi vadano buttati e questo è un piccolo spreco. Perciò negli ultimi anni ho iniziato a farli con uova e farine scaduti in modo da riciclare gli ingredienti e non sciuparli.

Di ricette se ne trovano davvero tante, esistono decine e decine di libri e siti sull'argomento. Io amo la semplicità degli impasti e la velocità di esecuzione, quindi prediligo una frolla più o meno neutra che poi arricchisco con le decorazioni.

Ad oggi la ricetta che mi soddisfa di più è la seguente: 

Ingredienti per la frolla:

500 g di farina 0 o 00 biologica
250 g di zucchero semolato o di canna
250 g di burro
2 uova
semi di una bacca di vaniglia o scorza di un limone bio grande

Semplice, con pochi ingredienti e facilmente adattabile nelle quantità. Se si utilizza lo zucchero di canna integrale, avranno un sapore ed un profumo ancora più speziato. A piacere si possono aggiungere anche un cucchiaino di zenzero e/o di cannella.

Mescolare gli ingredienti asciutti insieme al burro (che io tiro fuori dal frigo circa una mezz'ora prima) fino a che si forma un impasto granulare. Poi rompere l'uovo in un piatto e aggiungerlo agli ingredienti continuando a impastare fino a quando si formerà una palla liscia e omogenea. Avvolgere l'impasto nella pellicola alimentare e lasciarlo in frigorifero almeno un'ora prima di stenderlo e tagliare i biscotti. Io li metto su una teglia con carta da forno e poi in forno a 180°C fino a quando i bordi cominciano a dorarsi, poi li trasferisco a raffreddare sopra una griglia. Se li volete appendere conviene praticare il foro con uno stecchino quando sono ancora caldi.

Per quanto riguarda le decorazioni, le mie preferite rimangono il cioccolato fondente fuso e la glassa al limone.

  • Decorare con il cioccolato fuso: io fondo il cioccolato fondente al microonde, lo lascio raffreddare qualche minuto, poi lo verso in una sac-à-poche usa e getta e decoro la superficie dei biscotti. Oppure immergo un lato dei biscotti in una ciotola di cioccolato fuso (fondente o bianco), li appoggio su carta forno e lascio poi solidificare in frigo per qualche ora.
  • Decorare con la glassa al limone: mescolo lo zucchero a velo con il succo di limone più o meno diluito con l'acqua, fino a ottenere una glassa abbastanza consistente che poi verso in una sac-à-poche per decorare. Così però la glassa quando asciuga tende a diventare trasparente. Per ottenere un bel bianco bisogna aggiungere un albume e montare tutto con le fruste: la quantità giusta è una dose di albume e 6 dosi di zucchero a velo. Poi decoro e lascio asciugare. Se però utilizzate questa glassa per i biscotti che mangerete, assicuratevi che l'albume provenga da uova fresche e biologiche.

Con un pomeriggio di lavoro si può sfornare un bel quantitativo di biscotti da presentare anche al buffet di una festa di compleanno. Per me fanno parte di quelle "ricette giuste" da avere sempre a portata di mano per fare qualcosa di carino ma veloce. Inoltre si conservano bene in un contenitore ermetico per una settimana, quindi possono essere preparati per tempo. La pasta frolla può essere anche congelata cruda e scongelata all'occorrenza.

Decisamente io amo il sapore e la friabilità della folla al burro, forse perché ancora non sono riuscita a trovare una valida ricetta per sostituirlo con l'olio e rendere i biscotti "più sani" per un consumo quotidiano. 

Qualcuna di voi ha una ricetta senza burro da condividere e lasciare nei commenti? 

2 commenti:

  1. Ottima la tua frolla.
    Senza burro non l'ho mai preparata neppure io.
    Grazie per la ricetta.
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te di essere passata di qua. Con la frolla sperimento spesso e questa è quella che ad oggi mi piace di più. Speriamo che arrivi qualche ricetta con l'olio super buona!!!

      Elimina